American Horror Story – Freak Show, si alza il sipario sul terrore

Michele Li Noce-

Un circo degli orrori nell’America degli anni 50: il Freak Show, questa l’ambientazione della quarta stagione della serie tv 

american1Da qualche settimana il pubblico americano può godersi la quarta stagione della fortunata serie “American horror Story”, nota e apprezzata dal grande pubblico per riproporre in ogni anno un tema diverso legato all’universo horror.

Quest’anno è la volta del “Freak show”, un circo dei diversi, che trova nella cittadina di Jupiter (Florida), il luogo ideale per sostare qualche tempo. Siamo nel 1952, la guerra è appena finita e l’America si sta risollevando dopo le ingenti spese sostenute per la vittoria bellica. A capo di questo circo, l’autoritaria Elsa Mars (una divina Jessica Lange), di origine tedesca che, finita la guerra, ha provato a cercar fortuna nel paese dei vincitori. Elsa è una donna di mezz’età che vive di rimpianti, è una diva mancata che fa da guida a un manipolo di quelli che vengono definiti appunto Freak. Gli strani componenti del circo con il passare del tempo sono diventati però la sua famiglia ed Elsa è pronta a difenderli con tutte le sue forze, ma allo stesso tempo è gelosa e invidiosa di chi tenti, anche non intenzionalmente, di rubarle la scena. Il suo è un personaggio complesso e ricco di sfaccettature che, al pubblico, verranno svelate di puntata in puntata.

Elsa Mars (Jessica Lange) si esibisce nel suo Freak Show.
Elsa Mars (Jessica Lange) si esibisce nel suo Freak Show.

Il circo tuttavia è in crisi ed Elsa cercherà in tutti i modi di salvare lo show. A rovinare i suoi piani però ci penserà la polizia che incolperà i suoi “mostri” di una serie di efferati delitti avvenuti in città. 

american 3
In tutto questo si aggiungono alcuni elementi narrativi molto interessanti: la volontà di Jimmy Darling, una delle attrazioni dello show, di emancipare dal ruolo di fenomeni da baraccone i propri compagni e vivere finalmente una vita normale. E nel ruolo di antagonista, la pesante figura di Dell Toledo, uomo dal passato macchiato di sangue, che si unisce alla carovana circense presentando subito un carattere violento e autoritario e che tenterà di allontanare i circensi dai sogni d’integrazione.

Nella serie si mette volutamente a confronto la cittadina di Jupiter, che rappresenta in superficie, il bello, la serenità e la ricchezza, con l’oscura, irrequieta e distorta realtà del circo e dei suoi membri; scopriremo però presto come molto spesso l’apparenza inganna.

La serie con stagioni autoconclusive (modello seguito anche dal recente True Detective), creata da Ryan Murphy e Brad Falchuk, si avvale anche questa volta di un cast fisso, già protagonista delle altre stagioni  e di nuovi.

Ethel Darling la donna barbuta interpretata da Kathy Bates.
Ethel Darling la donna barbuta interpretata da Kathy Bates.

Oltre alla già citata Jessica Lange protagonista di tutte le stagioni, segnaliamo Kathy Bates vista nelle ultime due, indimenticata protagonista di “Misery non deve morire”, qui nel ruolo della donna barbuta Ethel Darling, madre di Jimmy Darling, interpretato da un’altra vecchia conoscenza dello show, Evan Peters già protagonista come la Lange, di tutte le stagioni.

Sarah Paulson nel doppio ruolo delle gemelle siamesi.
Sarah Paulson nel doppio ruolo delle gemelle siamesi Tattler

Anche Sara Paulson, qui nel ruolo doppio delle gemelli siamesi Bette e Dot Tattler (magistralmente interpretate), tanto unite nel corpo, quanto distanti nel carattere, è una degli interpreti ricorrenti della serie. Riconfermati nel cast anche Emma Roberts (già nella terza stagione), Denis O’Hare (1 e 3 stagione) e Angela Bassett nota attrice cinematografica già vista nella terza stagione come regina Voodoo e in questa nel ruolo dell’ermafrodita Desirèe, dotata di tre seni.
Tra i nuovi arrivi invece Michael Chiklis (In tv Commissario Scali, The Shield, Not ordinary family e al cinema Fantastic Four 1 e 2), qui nel ruolo dell’uomo più forte del mondo, Dell Toledo.

Michael Chiklis è Dell Toledo, l'uomo più forte del mondo.
Michael Chiklis è Dell Toledo, l’uomo più forte del mondo.

La trama, per ambientazione e personaggi, prende spunto dai reali Freak Show che proprio nei primi anni del novecento spopolavano in America e in Europa e fa un chiaro riferimento a “Freaks”, film horror del 1932 diretto da Todd Browning, considerato uno dei massimi Cult movie del genere. Non mancano quindi nelle puntate, citazioni dirette alla pellicola.
Nella serie, ritroviamo così gran parte dell’inconografia classica del “circo degli orrori” del 900′, abbiamo quindi la donna barbuta, l’uomo più forte del mondo, le gemelle siamesi e molti altri personaggi che si possono ritrovare anche nelle famosissime fotografie di Diane Arbus, che documentò e mise in risalto il mondo dei diversi, proprio in quegli anni.

Per il momento questa stagione differisce dalle precedenti per una trama più orientata al drammatico, pur mantenendo momenti di grande patos e inquietudine e le considerazioni su questo brillante inizio, sono senz’altro positive. L’ottimo e collaudato cast riesce a rappresentare i difficili ruoli in modo molto convincente e l’ambientazione e le vicende fin qui raccontate, offrono allo spettatore un ampio ventaglio di emozioni forti. Come nell’omonimo film, qui si riflette molto su ruolo del diverso, raccontando in fin dei conti come il “mostro” sia solo vittima dei pregiudizi e di come i veri orrori si nascondano dietro una parvenza di normalità. L’apparenza inganna, è questa la lezione dei nostri amati Freaks, una lezione che non smetteremo mai d’imparare.

Comments

comments

2 Comments