Ash Vs Evil Dead, la serie Horror comedy e splatter di Sam Raimi

Michele Li Noce –

Sam Raimi torna riprendendo in mano un personaggio diventato nel frattempo una vera icona Horror: Ash Williams della trilogia Evil Dead

ashAmmettiamo che da estimatori di uno dei maestri assoluti dell’Horror anni 80 e 90′ come Sam Raimi, attendevamo con non poca ansia questa produzione seriale.

Il necronomicon è il punto di inizio.
Il Necronomicon è il punto di inizio.

Dopo l’ultimo film della trilogia della Casa (“La casa”, “La casa 2” e “L’armata delle tenebre”), sono passati 23 anni e il timore che il filone potesse essersi in qualche modo esaurito a livello di creatività era presente.

Bruce Campbell riprende i panni di Ash dopo più di 20 anni.
Bruce Campbell riprende i panni di Ash dopo più di 20 anni.

Per nostra fortuna il buon Sam Raimi non ha perso la sua vena ironica e nemmeno quella splatterosa dei tempi migliori e il risultato è un pilot da oltre un’ora di grande impatto e che credo abbia determinato quasi automaticamente il rinnovo della serie per una seconda stagione. Oltre alla saggia ed esperta regia dello stesso Raimi, il pilot e l’intera serie, si avvarrà della presenza di Bruce Campbell (Ash Williams), l’unico in grado di sostenere in modo credibile il ruolo, sebbene a più di 20 anni di distanza.

Una scena tratta dal pilot con Pablo e Kelly, co-protagonisti della serie.
Una scena tratta dal pilot con Pablo e Kelly, co-protagonisti della serie.

Campbell padroneggia il personaggio di Ash come nessun altro e la scelta del team di Raimi di riprendere il tema Horror in chiave demenziale e ironica, esalta le buone doti attoriali del protagonista che “gigioneggia” da par suo fra scene decisamente Horror e altre decisamente più ironiche.

Lucy Lawless una delle attrici preferite da Raimi, non poteva mancare.
Lucy Lawless una delle attrici preferite da Raimi, non poteva mancare.

Per chi approcciasse la serie senza aver visto i film, diciamo subito che non abbiamo trovato la necessità di andare a rivedere le pellicole, sebbene molti aspetti siano chiaramente legati ad esse. Raimi è stato anche da questo punto di vista molto bravo a creare una vicenda che potesse essere vista anche da un pubblico nuovo e senza riferimenti alle precedenti produzioni cinematografiche (il protagonista stesso racconta in brevissimo ciò che è accaduto quasi trent’anni prima).

Una scena della serie TV Starz, rinnovata già per una seconda stagione da 10 episodi come la prima.
Una scena della serie TV Starz, rinnovata già per una seconda stagione da 10 episodi come la prima.

Ash vive in una roulotte e lavora come semplice inserviente in un negozio di ferramenta. Sfortunatamente in un momento di ubriachezza, l’uomo rilegge dei passi tratti da un libro che non avrebbe mai dovuto riaprire: il “Necronomicon” dando il via al ritorno del male nel nostro mondo. Dopo aver cercato invano di evitare un suo coinvolgimento, Ash è costretto a riprendere la sua lotta per la sopravvivenza contro le forze del male.

Suoi nuovi compagni di sventure saranno i colleghi di lavoro Kelly Maxwell (Dana de Lorenzo) e Pablo Escobar (Ray Santiago), una scelta che aggiunge linfa nuova alla vicenda, offrendo nel contempo due valide spalle al protagonista.

Un bel primo piano di Kelly, la giovane collega di Ash, coinvolta suo malgrado nella vicenda.
Un bel primo piano di Kelly, la giovane collega di Ash, coinvolta suo malgrado nella vicenda.

Anche Lucy Lawless ( Xena, Spartacus, Salem), attrice iconica per il team Raimi, sarà della partita nel ruolo di Ruby Knowby, una misteriosa donna a caccia delle origini stesse del nuovo male risvegliato da Ash.

Nel complesso abbiamo trovato il pilot davvero ottimo dal punto di vista tecnico e la sceneggiatura ha esaltato in modo perfetto le doti dei vari protagonisti. Abbiamo rivissuto molti dei toni ironici da commedia horror presenti soprattutto nel terzo capitolo della saga.

Scena a metà fra l'epico e il comico: ash riprende la sua fedele motosega da "braccio"
Scena a metà fra l’epico e il comico: Ash riprende la sua fedele motosega da “braccio”

Il tocco alla regia di Sam Raimi, che ha diretto personalmente il pilot, si è visto eccome, specie nelle scene più splatter che pur nel loro sviluppo Horror non mancavano mai di quel tocco demenziale che pensiamo sia il marchio di fabbrica di questa serie. Comprendiamo benissimo il motivo per cui Starz ha ben pensato di blindare l’intera vicenda con una seconda stagione praticamente a scatola chiusa.

L'altro protagonista della serie: Pablo.
L’altro protagonista della serie: Pablo.

La forza di questa serie sta probabilmente nel fatto che il protagonista è un personaggio conosciuto anche al di fuori dei puri appassionati del genere, così come le pellicole e questo ha garantito al prodotto una solida base di appassionati e fans che hanno subito sposato in toto l’iniziativa , malgrado i due decenni di distanza che separano le due opere.

Il mix perfetto tra demenzialità e splatter, fra commedia e Horror, li possiamo definire come una sorta di ricetta ideale per questa serie che ci auguriamo mantenga questo standard anche negli episodi successivi (ognuno da 30 minuti), ma conoscendo la bravura e l’abilità del team Raimi,  non abbiamo dubbi in proposito.

State seguendo anche voi questa bella produzione Starz? Diteci la vostra su FacebookTwitter o G+!

Comments

comments