Cosa succede quando il padrone non c’è? Scopritelo in “Pets – Vita da animali”

Antonella Cabras –

Un divertente film d’animazione sulle “vite segrete” dei nostri animali sbarcherà sui nostri schermi dal 6 ottobre distribuito dalla Illumination Entertainment e Universal Pictures

locandina

Ammettiamolo: chiunque di noi possegga un animale si sarà chiesto qualche volta cosa succede quando manchiamo da casa. I nostri amati cani, gatti, conigli ecc. si scatenano, attendono speranzosi il nostro ritorno, accendono la tv… ?
In “Pets-Vita da animali” potrete scoprire cosa combinano dei simpaticissimi- e in alcuni casi abbastanza pazzi – animali domestici nella caotica New York.

In un vivace condominio di Manhattan, la vera giornata inizia dopo che gli esseri umani escono per andare al lavoro o a scuola. E’ allora che gli animali domestici di ogni razza, pelliccia e piumaggio vivono la loro routine quotidiana che va dalle nove alle diciassette: andare insieme a passeggio, raccontarsi storie umilianti sui loro padroni, confrontarsi sugli sguardi più irresistibili da assumere per ottenere più snack, e guardare Animal Planet come se fosse un reality. Il cane che abita ai piani alti dell’ edificio, Max , un arguto trovatello di razza Terrier, convinto di stare al centro dell’universo della sua padrona Katie , subisce uno sconvolgimento della propria vita viziata quando lei porta a casa Duke , un cane randagio trasandato e non addomesticato. Quando questa improbabile coppia di cani si ritrova a passeggiare per le strade di New York, dovrà mettere da parte ogni divergenza e fare squadra contro un coniglietto morbido quanto astuto, di nome Nevosetto , che sta reclutando un esercito di animali abbandonati, pronti ad incentivare la ribellione contro la ‘ sudditanza imposta dai padroni … il tutto prima che Katie torni a casa per l’ora di cena.

locandinapg12

Il regista è Chris Renaud, famoso per aver diretto “Cattivissimo me” e “Cattivissimo me 2” (pellicole grazie alle quali si è diffuso il fenomeno dei Minion, simpaticissimi e buffi animaletti gialli che ne combinano di tutti i colori). Non a caso, prima del film “Pets-Vita da animali” c’è un cortometraggio sui Minion stavolta alle prese come giardinieri.

Chris Meledandri, che come fondatore e CEO della Illumination Entertainment ha portato l’azienda ai vertici del settore della produzione dell’intrattenimento di film-evento d’animazione, riguardo la nascita di “Pets – Vita da Animali” afferma: “Mi sono ispirato a tutti gli animali domestici che abbiamo avuto in famiglia fin da quando ero bambino. Senza rendercene conto ci chiediamo ogni giorno cosa facciano mentre siamo fuori casa”.

locandinapg5

Il “cast” comprende animali di tutti i tipi, non abbiamo, infatti, solo cani e gatti, ma anche conigli, un falco selvatico e un’intera gamma di animali che sono stati abbandonati o scaricati nelle fogne quali serpenti, camaleonti e un originale maiale tatuato.

locandinapg8
La storia si dipana su più binari: Max e Duke si ritroveranno completamente spaesati nel sottoterra newyorchese e incontreranno la banda di Nevosetto e gli animali selvatici, mentre d’altra parte ci sarà la cagnolina Gidget che metterà su una gang di animali domestici per andare a salvare Max, della quale è segretamente innamorata.

locandinapg11
Tra i vari animali presenti, spiccano Max e Duke, doppiati in originale dal comico Louis C.K. e da Eric Stonestreet, ma anche Chloe, gattona grassa e alquanto pigra (doppiata da Lake Bell)

locandinapg4

e soprattutto il coniglio capobanda che risulta tanto carino e tenero quanto squilibrato e seriamente matto da legare, doppiato in originale da Kevin Hart.

locandinapg10

Il fatto che degli animali domestici si avventurino in città e all’esterno degli ambienti da loro conosciuti può far ricordare vecchi cartoni quali “La carica dei 101” o “Gli Aristogatti”, ma in chiave moderna. Quelle pellicole di allora risultavano tenere e anche drammatiche, mentre in “Pets-Vita da animali” c’è tantissima ironia e ci sono delle scene veramente divertenti che faranno ridere sia i grandi che i piccini. Ci sono ad esempio trovate molto buffe, come conigli che cavalcano alligatori come se fossero cavalieri sui cavalli o un cane che vola su un falco: insomma, cose improbabili nella vita reale!
Nonostante ciò, gli animali non sono antropomorfizzati come si può invece notare in altri film d’animazione. “Quel che volevo fin dall’ inizio per lo stile di animazione, era rendere gli animali … animali, afferma il regista. “Per esempio, c’è un momento in cui dei cani avvertono che qualcuno è nei guai: ma vengono immediatamente distratti da una farfalla che vola nella direzione opposta“.

locandinapg9

Tirando le somme, “Pets – Vita da animali” non ha una trama molto originale e forse si potrà capire la fine della storia già leggendo la trama, ma ha il pregio di giocare sui luoghi comuni che noi padroni attribuiamo ai nostri animali, ricavandone delle gag simpatiche e buffe.

Comments

comments