Crossbones: Il pirata Barbanera nel mare delle serie tv

Michele Li Noce –

La leggenda di Barbanera ha il volto dell’istrionico John Malkovich in una serie che promette un tuffo, si spera rinfrescante, nel mondo della pirateria dei primi anni del 1700.

Crossbones

In questa estate televisiva americana, una delle serie più attese era sicuramente Crossbones. In parte per il suo protagonista, ennesima star del cinema prestata alla serialità televisiva, cioè John Malkovich, e in parte per l’ambientazione storica, l’epoca della pirateria nei primi decenni del 1700.

La serie creata da Neil Cross, racconta le vicende di Edward Teach, meglio conosciuto come Barbanera (John Malkovich) e della sua “repubblica dei pirati” creata sull’isola di Santa Campana.

Malkovich

La storia inizia subito in quarta, con la volontà della marina inglese di uccidere Barbanera ed impedire che egli venga in possesso di un meccanismo chiamato cronometro longitudinale che gli permetterebbe di conoscere le rotte delle flotte mercantili inglesi in anticipo. Incaricato di questa delicata missione è la spia Tom Lowe (Richard Coyle) che si imbarca come medico nella nave ove è custodito l’apparecchio e il suo inventore. Sfortunatamente la nave cade prigioniera dei pirati di Barbanera e la spia inglese distrugge il meccanismo e avvelena il suo inventore per impedire che sotto tortura possa rivelare il progetto.

Tom Lowe

La sua copertura in qualità di medico, permette a Lowe di avere salva la vita e di inserirsi nella realtà dell’isola di Santa Campana e di conoscere meglio il suo obiettivo: Barbanera. Lowe però si rende conto di non avere a che fare con un uomo sanguinario e spietato, ma con un uomo ricco di cultura e intelligenza e che sta creando davvero un mondo diverso in quel suo microcosmo fatto di pirati, prostitute e reietti.

Inizialmente intitolata proprio la “Repubblica dei pirati”, fu presentata alla NBC come progetto nel 2011. Nel 2012 NBC ordina una prima stagione da 10 episodi (quella attualmente in onda). Le riprese iniziano però solo nel 2013 a Porto Rico.

Blackbeard and Selima

Oltre ai già citati Malkovich e Coyle, nel cast principale troviamo Yasmine al Massri nel ruolo della bella e misteriosa Selima El sharad, Claire Foy nel ruolo di Kate Balfour di cui Tom Lowe si innamorerà e Chris Perfetti che interpreta Tim Fletch, giovane assistente di Lowe.

A nostro avviso, la serie, non ha i ritmi esasperati che potrebbero far pensare le ambientazioni piratesche, non si vedono gli assalti a colpi di cannone (almeno finora) a caccia di navi da depredare. Lo show si concentra più sulle vicende dei singoli personaggi, delineandone il carattere e incastonandoli nelle vicende che si sviluppano nel corso della storia. Tutti i protagonisti, da Barbanera a Kate Balfour hanno dei segreti da nascondere, spettri di un passato che a volte tornano a fargli visita. Ottimi i costumi e le ambientazioni d’epoca, il tutto incorniciato in un’isola piena di colori e di luce che fa quasi da contrasto con l’oscurità e i misteri celati dai protagonisti. Troppo presto per un giudizio definitivo sullo show, ma possiamo senz’altro consigliare la visione della serie, se non altro per vedere un grande Malkovich alle prese con un personaggio che sembra calzato alla perfezione sul versatile attore americano protagonista di molte pellicole di successo.

Comments

comments