Emerald City, rivisitazione adulta e seriale del Mago di Oz

Michele Li Noce –

Ha debuttato sulla rete Americana NBC, “Emerald City” Abbiamo visto il doppio episodio di esordio che ci ha convinto solo in parte

Il 6 gennaio NBC ha finalmente messo a disposizione degli spettatori americani una serie per lungo tempo ordinata e in parte molto attesa. Infatti l’ordine di realizzare di 10 episodi, risale addirittura al 2015, un tempo molto lungo nel mondo seriale che in genere realizza le serie nel giro di pochi mesi.

Dorothy e Toto. Siamo lontani anni luce dalla delicata Dorothty e Toto del famoso film con Judy Garland.
Dorothy e Toto. Siamo lontani anni luce dalla delicata Dorothty e Toto del famoso film con Judy Garland.

Il motivo si può far risalire ai costi produttivi e ai molti dubbi della rete circa la bontà della serie. La cosa per noi importante è che sia andata finalmente in onda.

Dorothy Gale è una ragazza di vent’anni dal misterioso passato, che viene trasportata insieme al cane Toto, all’interno di un enorme tornado, ritrovandosi in un mondo completamente nuovo. Durante la ricerca del modo per tornare sulla terra, incontrerà nuovi amici e alleati e conoscerà tutti i segreti e i misteri celati nel mondo abitato fra gli altri dalle streghe dell’Ovest, del Nord e dal potente Mago che domina la città di Smeraldo. Si ritroverà suo malgrado, al centro di una lotta per il potere sopita per tanti anni.

Il mago ha il volto di Vincent D'Onofrio.
Il mago ha il volto di Vincent D’Onofrio.

La cosa che si nota subito fin dall’inizio è la relativa confusione entro cui agisce la protagonista. Pur partendo da una base solida come il romanzo di Baum, la serie effettua delle varianti “adulte” iniziando proprio dall’età della protagonista, dalla scelta di un pastore Tedesco per la parte di Toto e introducendo alcuni meccanismi narrativi più maturi. Per esempio la morte della strega dell’Est, che nel romanzo avviene praticamente con l’arrivo di Dorothy, qui viene risolta con un colpo di pistola alla testa che la sprovveduta si spara da sola.

Dorothy con Lucas (Oliver Jackson Cohen).
Dorothy con Lucas (Oliver Jackson Cohen).

La parte più difficile e confusa è sicuramente l’inizio. Viene gettata tanta carne al fuoco in pochissimi minuti ed è davvero complicato seguire il frenetico svolgersi degli eventi fino al tornado. Da quel momento in poi, i ritmi diventano più sereni e la sceneggiatura e le scene che si susseguono, ci accompagnano con maggior delicatezza all’interno del mondo di Oz.

Dorothy ha il volto dell’attrice Adria Arjona, (True Detective). Siamo davvero lontani dalla canterina Judy Garland. Dorothy seriale è una donna adulta, con un carattere e una personalità ben formata e che sa cavarsela da sola perché la vita gli ha insegnato a fare così.

L'affascinante e potente Strega dell'Ovest (Anna Ularu).
L’affascinante e potente Strega dell’Ovest (Anna Ularu).

Per il ruolo del potente ma tormentato Mago che domina il mondo di Oz, è stato chiamato un grande attore come Vincent D’Onofrio (Daredevil, Full metal Jacket, Law & Order-Criminal intent), che ci offre da consumato attore, una figura di mago sicuro e forte ma solo in apparenza. Molte le sue paure, molti i nemici che mordono il freno e lui appare in questi primi episodi, fragile e incerto, specie nel privato.

Foto di gruppo per le streghe della serie TV. Est (Florence Kasumba), Nord (Joely Richardson) e West (Ana Ularu).
Foto di gruppo per le streghe della serie TV. Est (Florence Kasumba), Nord (Joely Richardson) e West (Ana Ularu).

Non ci sentiamo di bocciare completamente la serie anche perché sarebbe troppo presto, abbiamo però notato una certa difficoltà a far decollare la storia malgrado la base sia solida e ben conosciuta. Qualcuno ha voluto accostare Emerald City a una sorta di Trono di Spade ambientato nel mondo creato da Baum. Sicuramente la volontà di immergere lo spettatore in un clima più dark è palpabile, ma il confronto con il pluripremiato show HBO, ci sembra al momento azzardato e buono solo per promuovere e convincere gli incerti a iniziare la serie.

Gli spunti interessanti ci sono, la caratterizzazione dei personaggi sembra solida e si è notata anche la volontà di dare profondità  e concretezza a quelli principali. La strega del Nord e quella dell’Ovest sono state tratteggiate in modo perfetto in questo pilot e la loro personalità è subito risultata chiara e leggibile.

Eamonn, guardia del Mago è interpretata da Mido Hamada.
Eamonn, guardia del Mago è interpretata da Mido Hamada.

Il nostro consiglio è come al solito di vedere almeno i primi due episodi per formarvi una vostra opinione sulla serie TV. Chi pensa a una rilettura blanda e senza spessore di Oz e del suo mondo, resterà deluso perché “Emerald City” ha l’ambizione di rileggere in modo davvero adulto il classico di Baum. Chi cerca una serie che strizza in parte l’occhio al fantasy in stile dark e che può vantare al suo interno un cast di buona qualità, allora non può perderselo.

Noi da parte nostra, consigliamo la visione perché pur con qualche difetto, la serie regge bene e la quasi ora e mezza del pilot si lascia guardare in modo gradevole. Non ci resta che aspettare i prossimi episodi e come sempre aspettiamo anche le vostre opinioni attraverso i nostri canali social.

Comments

comments