Estate a Torino: istruzioni per l’uso per i piccoli

Francesca Palumbo – 

Quando arriva l’estate e le scuole finiscono, ecco che subentra la questione di dove far passare il tempo (possibilmente in maniera costruttiva) ai bambini

Bambini a Zoom

Il 7 giugno, per la gioia di tutti gli studenti del Piemonte e di buona parte dell’Italia, le scuole sono finite e tutti i bambini si sono ritrovati improvvisamente con molte più ore libere. Superata la gioia iniziale di aver concluso l’anno scolastico, i piccoli torinesi e i loro genitori si trovano di fronte alla necessità di impegnare le piccole menti del futuro in questi primi scampoli di estate.

Al di là delle attività conosciute dalla maggior parte dei genitori, come le piscine comunali e i parchi acquatici, Torino e provincia offrono altre alternative che spesso rimangono in ombra ma che possono rappresentare delle opportunità per i bambini per svagarsi e imparare qualcosa. Andiamo a vederne da vicino qualcuna.

Per gli amanti della storia e per un ripasso interattivo di quanto studiato durante l’anno, un tour interessante è “La città quadrata: Torino Romana”. Organizzato dal Gruppo Archeologico Torinese (GAT), questo piccolo e semplice tour offre ogni giorno ai piccoli la possibilità di conoscere la storia della Torino di epoca romana, visitando le antiche mura e le fondamenta di Augusta Taurinorum, alla modica cifra di 5 euro su prenotazione.

Per rimanere nell’ambito culturale un altro tour interessante è “Chi vuol esser faraone”, una gita quotidiana che il Museo Egizio di Torino offre ai bambini alternando spiegazioni e giochi interattivi per calarsi nel lontano antico Egitto.

Per gli amanti della vita all’aria aperta poi, nella provincia di Torino, ci sono eventi davvero interessanti.

Un primo esempio è quello dei giri in bicicletta per i più piccoli organizzati al Parco di Stupinigi. Seguendo le rotte di caccia dei Savoia e attraverso un itinerario floreale “d’altri tempi”, i bambini potranno avere una lezione di storia in mezzo al verde, senza rinunciare all’importanza del movimento.

Per curare ulteriormente l’aspetto sportivo e ludico va anche citato l’intramontabile Anthares World al Lago di Candia, la giungla di liane e ponti tibetani costruita in tutta sicurezza per le famiglie e circondata dallo splendido scenario del lago. L’intero parco Anthares è dotato di piscina, servizi di animazione e sconti per i bambini, un’occasione unica per far loro trascorrere delle giornate diverse dal solito.

Anthares World

Un ultimo appuntamento per i piccoli che merita senza dubbio di essere ricordato in vista delle vacanze estive, è Zoom, il parco marino di Cumiana che ospita una grande varietà di animali. Zoom Marine è un giardino zoologico che permette a visitatori di tutte le età di immergersi letteralmente nella natura e negli habitat (appositamente ricreati) degli animali che ospita.

Durante l’anno scolastico gli organizzatori del parco si curano di fornire ai bambini percorsi didattici diversificati in base alla loro età e alla scuola di provenienza (materna, elementare o media). Durante l’estate e la bella stagione, ai bambini vengono invece aperte vaste aree verdi, dove possono trovare spazio per giocare e conoscere gli animali in tutta sicurezza. La novità di quest’anno, che attirerà senz’altro grandi e piccini, è la costruzione del primo habitat italiano per ippopotami con visione subacquea, Hippo Underwater. Sconti e agevolazioni per i più piccoli sono disponibili sul sito www.zoomtorino.it, insieme con tutti i dettagli delle offerte e dei programmi estivi per bambini.

Underwater Zoom

Queste e molte altre attività vengono offerte dal Comune e dalla Provincia di Torino ogni estate. Cari genitori insomma, guardatevi intorno e scegliete con quale attività culturale riempire le giornate dei vostri bambini. A Torino e provincia c’è l’imbarazzo della scelta e non si rinuncia al divertimento.

Comments

comments