Finding your feet, la recensione – Speciale Torino Film Festival

Federica Spagone – 

Buoni sentimenti e ironia nel nuovo film di Richard Loncraine presentato in anteprima alla 35° edizione del Torino Film Festival

Finding your Feet dal titolo italiano Ricomincio da me, è decisamente un film adatto a tutta la famiglia, che segue il filone molto fruttato ultimamente del “non è mai troppo tardi per cambiare vita ed essere felici“. Partendo da questa semplice ma efficace premessa, il film, che uscirà nei cinema italiani il 4 gennaio 2018, racconta la storia di Sandra Abbott, una matura signora della borghesia inglese, che vede la sua vita cambiare all’improvviso quando scopre l’infedeltà del marito, sposato da una quarantina d’anni. Sandra decide, quindi, di rifugiarsi a Londra dalla sorella maggiore Bif, con cui non ha più rapporti da dieci anni. Le due non potrebbero essere più diverse: la prima rigida e impettita, la seconda spensierata, schietta e decisa a godersi la vita. Seppur con riluttanza, Sandra seguirà i consigli della sorella maggiore e prenderà parte a una singolare scuola di ballo per anziani, ma soprattutto conoscerà Charlie, un eccentrico signore che vive su una barca e che dimostrerà di essere proprio ciò di cui l’anziana ha bisogno.  La pellicola, si destreggia tra umorismo, buoni sentimenti e qualche momento drammatico, ma purtroppo non sempre gli espedienti narrativi colgono nel segno risultando a volte un po’ forzati. La trama stessa e la sua evoluzione non brillano certamente di originalità, seguendo un sentiero già percorso da molti altri film di genere prima di questo. Tuttavia, la visione risulta piuttosto piacevole non annoiando anche nei momenti più lenti, grazie a una regia molto semplice ma efficace e alla buona interpretazione degli attori protagonisti Imelda Staunton, Celia Imrie e Timothy Spall.  In sostanza, Finding your Feet non è un film impegnato e certamente non è un film la cui visione ci si aspetterebbe a un festival, piuttosto risulta la dramedy ideale per chi vuole trascorrere in spensieratezza un pomeriggio durante le feste (felice, infatti, l’idea di farlo uscire nelle sale proprio prima della Befana).

Se avete amato pellicole come Marigold Hotel, il suo seguito e Non è mai troppo tardi, sicuramente questo è il film giusto per voi!

Comments

comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *