Halloween e film Horror, un connubio da paura!

Redazione –
Un Halloween da brividi davanti alla tv è possibile! Le pellicole più spaventose te le consigliamo noi 

Amate Halloween ma non i locali affollati e i party a tema? Se volete trascorrere la notte delle streghe nel confort della vostra casa, ecco una selezione degli Horror più spaventosi e interessanti usciti nell’ultimo periodo, che siamo certi vi regaleranno forti emozioni!

poltergeist-clownPer una serata da brivido all’insegna dei grandi classici rivisitati, “Poltergeist” fa al caso vostro. Se amate i classici racconti di case infestate e Ghost Story, la pellicola diretta da Gil Kenan vi regalerà la giusta dose di adrenalina grazie a un buon cast, effetti speciali curati e ritmi incalzanti.
La trama, nota ai più, ha come protagonista la famiglia Bowen trasferitasi da poco in una nuova casa, ma qualcosa non va: la villetta è infatti infestata da forze maligne! Quando le apparizioni iniziano a essere sempre più frequenti e la figlia più piccola viene rapita, il resto della famiglia è costretto a cercare di salvarla, affrontando l’oscurità, prima che la piccola scompaia per sempre.
I 95 minuti di film scorrono veloci regalando qualche sobbalzo, ma anche qualche piccola risata. La visione è molto piacevole per un pubblico decisamente vario e non necessariamente appassionato di Horror. Se amate le atmosfere vintage e i classici del genere vi consigliamo la pellicola originale del 1982. 

Acquista su Amazon.it

green-inferno-7-600x350Se amate le storie a tinte decisamente più forti e una buona dose di splatter condito da crudeli torture, certamente non potete perdere The Green Inferno” di Eli Roth. Il discusso regista (c’è chi lo ama e chi lo odia), ha voluto rendere omaggio ai Cannibal Movie e più precisamente alla pellicola Cannibal Holocaust, realizzando un film solo per stomaci forti, in cui nulla è lasciato all’immaginazione.
La storia è molto semplice: alcuni studenti si recano in Amazzonia (la parte peruviana), con il nobile intento di salvare una remota popolazione indigena e la stessa foresta dal disboscamento selvaggio. Sono dotati di telecamere per filmare gli eventi di cui vorrebbero essere testimoni. Tuttavia, dopo un’azione dimostrativa, sono costretti a fuggire e il loro aereo precipita nella giungla. L’area, però, è abitata da una popolazione indigena di feroci cannibali.
Girato nel 2013 ma uscito in Italia soltanto in questo fine 2015, è stato vietato ai minori di 18 anni per l’eccessiva crudeltà di alcune immagini e la presenza di contenuti troppo esplicitamente violenti. Noi ne raccomandiamo la visione a un pubblico adulto, consapevole e pronto a tutto. 

Final-GirlPer gli amanti degli Slasher in chiave moderna consigliamo “Final Girl“, pellicola in cui vittima e carnefice si scambiano i ruoli in un adrenalinico gioco al massacro. Il film dall’atmosfera molto particolare, ha una trama innovativa, talvolta bizzarra, ma molto coinvolgente:
In una piccola cittadina, quattro ragazzi disturbati, ma di ottima famiglia, si divertono ad adescare e poi “cacciare” delle inconsapevoli ragazze. Quando però i giovani killers incontrano Veronica, il sadico gioco prenderà una piega inaspettata.
Protagonista del film la talentuosa Abigail Breslin, in un ruolo decisamente impegnativo, che riesce a valorizzare a pieno le sue doti artistiche.
Una pellicola diversa dai classici del genere, capace di regalare emozioni, in cui l’animo umano viene rappresentato in tutte le sue inquietanti sfaccettature. Decisamente consigliato ad amanti del genere e a neofiti. 

287gln7Il mito della ricerca della Pietra Filosofale, decisamente poco sfruttato nel genere, è il cardine di “Necropolis” (As Above, So Below). Lo stile Mokumentary è solo da contorno in un film in cui la trama coincide perfettamente con il processo alchemico della creazione, appunto, della Pietra Filosofale. Tra simbolismo e stati onirici, la pellicola scorre veloce, immergendo lo spettatore in un clima di tensione palpabile, grazie anche all’inquietante ambientazione delle catacombe di Parigi, che fanno da sfondo a ben più terrificanti eventi.
Scarlett è un’archeologa urbana esperta di alchimia che, seguendo le orme paterne, è in cerca della pietra filosofale. Una spedizione quasi mortale in Iran le consente di scoprire un antico artefatto che contiene la chiave per decifrare quel che nessuno è mai riuscito a decifrare, consentendole di identificare con buona precisione la localizzazione di una stanza segreta nell’intricato cunicolo di catacombe che si trova sotto Parigi. La spedizione, che conta anche un gruppo di esperti dei cunicoli sotterranei, ben presto rivelerà la sua natura di viaggio che non prevede un ritorno.
Il film convince per l’accuratezza dei simbolismi utilizzati, il forte impatto visivo e la capacità di aver osato con temi decisamente di nicchia in un panorama che non brilla di originalità. Se da piccoli adoravate i Goonies ora non potrete che amare la sua versione matura e Horror.
 

Crimson_Peak__Mia_Wasikowska_Character_Poster_USA_01_midFresco di uscita e ancora in sala, il gotico “Crimson Peak” non delude gli amanti dell’Horror e nemmeno i fans del regista Guillermo Del Toro, che dopo la serie tv The Strain, crea un’ambientazione ottocentesca eccezionale.
In una cupa Inghilterra del diciannovesimo secolo, all’interno di una minacciosa abitazione vittoriana persa nelle campagne rurali del nord, si svolge la vita di Edith Cushing. Impegnata nel suo lavoro da aspirante scrittrice e combattuta tra l’amore per due persone diverse, l’esistenza della ragazza si trasforma in un incubo, all’indomani di una tragedia familiare.
Realtà e follia si mescolano e avvolgono lo spettatore, che viene accompagnato dalla protagonista tra le stanze della maestosa Allerdale Hall, non solo una casa ma una vera e propria presenza che entra prepotente in scena. Gli appassionati dei racconti di H.P. Lovecraft non possono perdere questa pellicola che deve molto all’immaginario dell’autore.

maxresdefaultSe volete trascorrere la serata in un clima più scanzonato senza rinunciare a qualche salto sulla sedia, la Horror Comedy “Cooties” non vi deluderà, regalando risate e brividi quasi contemporaneamente. Presentata al Sundance Festival l’anno scorso, è forse la più bella sorpresa di genere degli ultimi anni. La sua forza sta nell’unire un cast stellare (Elijah Wood, Tove Christensen, Josh Waller, Daniel Noah, Georgiy Malkov e Steven Jay Schneider), a una storia che fa del politicamente scorretto la sua missione, senza mai scadere nel banale, ma strizzando l’occhio ai classici di genere.
Un virus che si diffonde tra i bambini di una scuola di provincia il primo giorno di lavoro di Clint, un giovane insegnante che sogna di diventare un famoso scrittore horror. I bambini infetti si trasformano in orride creature assetate di sangue che costringono preside e professori a barricarsi nelle aule e a tentare qualsiasi espediente per sopravvivere. Sarà una carneficina che non risparmierà nessuno.
Goliardia, raccapriccio, un certo senso di soddisfazione e un ritmo forsennato accompagnano lo spettatore per tutto il film, sin dall’eccezionale e disgustosa scena introduttiva, che vale da sola l’intera visione. 

Buon Halloween!

Comments

comments