Immagini dalla Red Bull Soapbox Race, la corsa più pazza del mondo

Redazione – Foto Toni Spagone / Realy Easy Star 

Oltre 20.000 spettatori per la Red Bull Soapbox Race, che domenica ha visto affrontarsi a Torino spiritose automobili senza motore dalle forme più strane, in una sfrenata corsa in discesa per le vie della città

il veicolo "Salamborghini" nella folle corsa Red Bull soapbox Race.  © Toni Spagone / Realy Easy Star
Il veicolo “Salamborghini” nella folle corsa Red Bull Soapbox Race.
© Toni Spagone / Realy Easy Star

Domenica 28 settembre 61 scuderie d’eccezione si sono date appuntamento a Torino per l’edizione italiana della Red Bull Soapbox Race, il gran premio delle automobili senza motore, organizzato dall’omonima bevanda energizzante, che ha fatto il giro del mondo. Erano oltre ventimila gli spettatori presenti, che hanno ammirato i veicoli più strani e spiritosi (da quelli a tema culinario ai personaggi dei fumetti e dei videogiochi), lanciarsi a tutta velocità dal Monte dei Cappuccini, in una discesa di 500 metri, affrontata senza freni, con tanto di curva parabolica e ben due salti, per tagliare il traguardo in Piazza Crimea. La competizione è stata aperta da Alvin di Radio 105 e dal famoso youtuber Favij che, a bordo di una soapbox a forma di lattina, hanno affrontato per primi il percorso. La giuria d’eccezione ha visto protagonisti il bronzo olimpico in mountain bike Marco Aurelio Fontana, l’attrice Martina Stella, il musicista Boosta fondatore dei Subsonica, il wakeboarder Massimiliano Piffaretti e lo scrittore e vicedirettore di GQ Piero Negri Scaglione.  Vincitori della folle corsa il team milanese “Let There Be Rock” con la loro chitarra elettrica gigante, al secondo posto la torinese “pollocar” e al terzo posto l’irriverente “Cappuccetto rotto car”.

Guarda la gallery dell’evento

Comments

comments