INFINI.TO: un planetario interattivo adatto anche ai più piccoli

Federica Spagone – Foto Toni Spagone / Realy Easy Star 

Tante immagini del nuovo allestimento museale interattivo, dedicato all’Astronomia e allo Spazio, inaugurato a Torino venerdì 17

Il pavimento di stelle ©Toni Spagone / Realy Easy Star
Il pavimento di stelle ©Toni Spagone / Realy Easy Star

Inaugurato venerdì 17 ottobre a Pino Torinese, il nuovo allestimento del Museo dell’Astronomia e dello Spazio “INFINI.TO”, un centro di divulgazione scientifica unico nel suo genere, grazie alle 40 postazioni interattive adatte anche ai più piccoli. Viaggi spaziali verso Marte, simulazioni della forza di gravità su Giove, manipolazioni del campo magnetico, visioni in 3D dell’Universo, passeggiate tra migliaia di stelle e il Planetario con il sistema full dome Digistar 5, sono solo alcune delle installazioni che gli amanti della scienza potranno utilizzare all’interno della struttura per scoprire tutti i segreti dell’Universo.

La simulazione di un viaggio spaziale all'interno di una particolarissima navicella spaziale ©Toni Spagone / Realy Easy Star
La simulazione di un viaggio spaziale all’interno di una particolarissima navicella spaziale ©Toni Spagone / Realy Easy Star

La visita museale è concepita a livelli, in cui alcuni dei più importanti scienziati, Ipazia, Galileo, Lagrange, Hubble e Einstein accompagnano il visitatore in un viaggio che ripercorre le tappe fondamentali delle scoperte Astronomiche. Si parte dal piano zero con il “Primo sguardo verso il cielo“, si prosegue poi verso il basso al -1 con le istallazioni a tema “il visibile e l’invisibile” per poi scendere ancora al -2 per  porre  “Le mani sulla scienza” sperimentando le forze che governano i corpi celesti e infine si raggiunge il -3 con “Universo che fugge” per scoprire l’evoluzione del pensiero cosmologico. I livelli girano attorno al piccolo, ma suggestivo, Planetario. Con spettacoli molto curati, racconta i misteri dello Spazio accontentando gli adulti e bambini, grazie ad approfondimenti su Pianeti, Buchi neri e viaggi virtuali che raccontano l’Universo dal Big Bang a oggi.

Presente all’inaugurazione del nuovo allestimento, l’Astronauta e Astrofisico Umberto Guidoni (famoso per essere stato il primo europeo ad aver visitato la Stazione Spaziale Internazionale),che ha incontrato il pubblico raccontando la sua esperienza e rispondendo a molte curiosità.

Guarda la gallery 

Comments

comments