Liguria, istruzioni per l’uso per famiglie e bambini

Francesca Palumbo – Foto Realy Easy Star  e gentile concessione uffici stampa

La Regione Liguria, che in estate è una meta notoriamente ambita per le famiglie con bambini, offre numerose possibilità di divertimento e apprendimento durante tutto l’anno

Il Porto Antico di Genova © Giuseppe Masci – Realy Easy Star
Il Porto Antico di Genova
© Giuseppe Masci – Realy Easy Star

L’area Ligure non è solo un insieme di località rilassanti per riprendersi da un anno di lavoro, ci sono anche numerose opportunità per far divertire i bambini senza perdere di vista l’importanza dell’interattività e dell’apprendimento unito al gioco. La prima città che merita di essere citata per le sue offerte per le famiglie con bambini è proprio Genova, il capoluogo della regione; questo centro offre nell’area del Porto Antico una serie di occasioni culturali per le famiglie veramente uniche.

Primo fra tutti il famoso Acquario, il più grande d’Italia e il secondo per dimensioni in Europa. L’intero porto rappresenta una sorta di cittadella della cultura e dell’interattività infantile che fa capo all’Acquario proponendo diversi progetti dedicati ai più piccoli durante il corso di tutto l’anno, non solo nei mesi estivi. All’interno del maestoso Acquario gli ospiti di tutte le età possono ammirare ben 70 vasche espositive, contenenti 15.000 animali appartenenti alle famiglie dei mammiferi, dei pesci, degli uccelli e degli anfibi. Recente novità, anche le 4 vasche a cielo aperto per i cetacei, che arrivano a contenere fino a 10 delfini. L’intera esposizione si configura come un percorso attraverso la biodiversità di tutto il mondo marino del pianeta, per un divertimento interattivo che dura più di due ore.

Acquario di Genova, La nuova vasca dei delfini © Costa Edutaiment/Merlo
Acquario di Genova, la nuova vasca dei delfini © Costa Edutaiment/Merlo /Realy Easy Star

Altro polo di grande interesse è il Museo dell’Antartide: fondato nel 1998 e ristrutturato nel 2013, si trova anch’esso nell’area del Porto Antico per un’estensione di circa 1.000 mq. La struttura basa la propria organizzazione sull’interattività, sia dal punto di vista dei reperti raccolti direttamente in Antartide ed esposti fino a ricreare ambientazioni lontane, sia da quello della creazione di filmati rappresentanti la vita e la natura del Polo Sud. Un’ottima occasione per i bambini e le loro famiglie di conoscere una terra estremamente lontana ma anche ricca di fascino e storia naturale.

La città dei bambini, il percorso "Mani in Acqua" © Gentile Concessione Uff. Stampa/Merlo
La città dei bambini, il percorso “Mani in Acqua” © Gentile Concessione Uff. Stampa/Merlo

Un’altra struttura che non si può non citare è La città dei bambini e dei ragazzi, dedicata ai piccoli tra i 2 e i 12 anni di età. Sita per l’appunto a Genova, questa città ideale realizzata su misura per i più giovani, è il primo e unico esempio in Italia di connubio tra gioco, tecnologia e scienza. La sensibilizzazione alle problematiche ambientali, la ricerca interattiva e il gioco come strumento paideutico sono le caratteristiche principali su cui si fonda questo villaggio infantile nei pressi del già citati Acquario e  Museo dell’Antartide.

Galata Museo del mare "ciurma a bordo del Brigantino" © Costa Edutaiment; MerloFotografia
Galata Museo del mare “ciurma a bordo del Brigantino” © Costa Edutaiment; MerloFotografia

Per rimanere ancora nella piazza del Porto Antico, un altro museo imperdibile per i piccoli e le loro famiglie è il Museo Galata, dedicato al mare nel suo complesso. La struttura, che quest’anno festeggia i dieci anni dall’apertura, si concentra sull’apprendimento attraverso la tematica del viaggio per mare, della scoperta e della voglia di avventura propria dei marinai del passato. Ogni piano del museo rappresenta un’evoluzione delle tecniche di navigazione e si trasforma in una buona opportunità per i bambini di imparare la storia della navigazione italiana, troppo spesso poco approfondita nelle scuole.

Bozzetto di Emanuele Luzzati, esposto nella mostra temporanea dedicata a La donna Serpente ( fino al 19 ottobre 2014)
Bozzetto di Emanuele Luzzati, esposto nella mostra temporanea dedicata a La donna Serpente ( fino al 19 ottobre 2014 al Museo Luzzati)

Allontanandoci momentaneamente dai musei ad alto contenuto storico, un appuntamento imperdibile in città, per i più giovani, è senz’altro il Museo Luzzati, con l’esposizione di più di 150 sagome in legno rappresentanti i personaggi animati disegnati da Emanuele Luzzati. La struttura offre un centro estivo a partire dal 3 di giugno, durante l’anno numerosi laboratori settimanali per le scuole e nei week end per le famiglie a prezzi molto contenuti. Il progetto, nel suo complesso chiamato Officina Didattica, rappresenta la sede ideale per i bambini di tutte le età per approcciarsi all’arte e al disegno in tutte le sue forme.

La creazione della carta durante il progetto Officina Didattica del Museo Luzzati
La creazione della carta durante il progetto Officina Didattica del Museo Luzzati

Spostandoci in un’altra parte della Liguria, forse tra le più visitate nel periodo estivo, troviamo delle attrattive per le famiglie anche sulla riviera di Ponente.

Per rimanere nell’ambito museale, citare il Museo Archeologico di Finale Ligure è fondamentale: che oltre a rammentarci la storia più antica dell’umanità, organizza laboratori interattivi a scopo didattico su prenotazione. Numerosi giochi, percorsi ed esperimenti controllati sono a disposizione dei bambini e delle loro famiglie durante tutto l’anno.

FOTO AEREA PARCO
Veduta del Parco delle Caravelle dall’alto

Uscendo dall’ambito prettamente culturale ed educativo una gita che durante i mesi estivi non può mancare, è quella alle Caravelle, il Parco Acquatico di Ceriale, in provincia di Savona. L’Acquapark, che quest’anno compie 25 anni, è amato dalla maggior parte dei turisti della Liguria di Ponente. Ispirato alle note imbarcazioni di Cristoforo Colombo, “Le Caravelle” oltre ai tradizionali scivoli tra cui 3 taboga e un kamikaze di 30m, ha creato attrazioni adatte a grandi e piccini come le rapide Rio Bravo e Rio Colorado, oltre a una sviluppata area per bambini con scivoli su misura e animazione compresa nel prezzo per tutta la durata della giornata.arrivofiumi

Tra le tipicità del parco merita di essere citata l’offerta per i più piccoli prima dell’apertura del parco: tra le 9.30 e le 10.00 infatti, per rendere ai bambini l’attesa più piacevole, si tiene ogni giorno uno spettacolino di magia che coinvolge le famiglie e che continua per tutto l’arco della giornata in diverse aree dell’Acquapark.

Spostandoci sul lato di Levante, non si può non citare, per una gita in mezzo alla natura, il Parco Nazionale delle Cinque Terre, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Un territorio in cui mare e terra si fondono a formare un’area unica e suggestiva in cui i cinque graziosi borghi di Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore si affacciano sul mare in un paesaggio di straordinaria bellezza. Insomma un luogo adatto anche alle famiglie con bambini per i percorsi di semplice fruizione e la presenza di spiagge attrezzate e sabbiose, come quella di Monterosso.

Queste sono solo alcune delle offerte culturali, formative e  ludiche della Regione Liguria. Durante l’estate, ma anche nel resto dell’anno, i più piccoli e le famiglie possono trovare in questa regione un’ottima alleata per il divertimento educativo.

Comments

comments