L’Ostensione della Sindone e il Museo Diocesano, riscoprire l’arte sacra a Torino

Redazione – Foto Toni Spagone / Realy Easy Star

Fino al 24 giugno a Torino, un’occasione per riscoprire anche le bellezze del Museo Diocesano e ammirare il celebre quadro del Beato Angelico “Compianto del Cristo Morto”. 

Ostensione della Sindone 2015 ©Toni Spagone / Realy Easy Star
Ostensione della Sindone 2015 ©Toni Spagone / Realy Easy Star

Lo sguardo rivolto alla Sindone incontra la mite presenza della carità totale, dimentica di sé, misericordiosa”, queste le parole del monsignor Nosiglia pronunciate durante l’omelia che ha aperto domenica 19 aprile l’Ostensione della Sindone a Torino che ha come titolo “L’Amore più Grande”.
Moltissimi i turisti provenienti da tutto il mondo ma anche gli stessi cittadini, con un record di visite già nelle prime giornate, per l’esposizione del Sacro Telo nel Duomo, che durerà per ben 67 giorni. In quest’occasione, la città accoglierà il 14 maggio il Presidente della Repubblica Mattarella e il 21 e il 22 giugno il pellegrinaggio di Papa Francesco, che eccezionalmente celebrerà la messa in Piazza Vittorio domenica 21 giugno alle ore 10.45.

Ostensione della Sindone 2015. Il Monsignor Nosiglia arcivescovo di Torino ©Toni Spagone / Realy Easy Star
Ostensione della Sindone 2015. Il Monsignor Nosiglia arcivescovo di Torino
©Toni Spagone / Realy Easy Star

Un momento di raccoglimento spirituale quello dell’Ostensione, vissuto da ogni visitatore intimamente, anche se condiviso, nello stesso istante, con la folla che si ferma rispettosa di fronte al Sacro Sudario. Un attimo che potrà essere corredato anche dal piacere di ammirare una delle collezioni sacre più ricche della città: Il Museo Diocesano, situato proprio nella Chiesa Inferiore del Duomo.

Museo Diocesano nel Duomo di San Giovanni. Stanza dedicata al periodo figurativo (1929-1940) ©Toni Spagone / Realy Easy Star
Museo Diocesano nel Duomo di San Giovanni. Stanza dedicata al periodo figurativo (1929-1940)
©Toni Spagone / Realy Easy Star

Nel museo, il percorso di visita si sviluppa grazie a un raro patrimonio che permette un viaggio nella storia dell’arte attraverso opere pittoriche, scultoree e manufatti delle cosiddette “arti minori” come preziosi argenti e rari tessuti, che ripercorreranno l’intera storia della Diocesi, sino all’arte contemporanea. Le molte aree tematiche, illustreranno i momenti principali dell’Evento cristiano: il battesimo, l’Eucarestia, la devozione mariana e il culto dei santi, rappresentati nella loro evoluzione storica, artistica e liturgica.

Museo Diocesano nel Duomo di San Giovanni: esposizione dell'opera del Beato Angelico "Compianto sul Cristo morto" (1436 -1441)  ©Toni Spagone / Realy Easy Star
Museo Diocesano nel Duomo di San Giovanni: esposizione dell’opera del Beato Angelico “Compianto sul Cristo morto” (1436 -1441)
©Toni Spagone / Realy Easy Star

Inoltre, proprio in occasione dell’Ostensione, fino al 30 giugno 2015 sarà esposto in un allestimento speciale, il celebre quadro del Beato AngelicoCompianto del Cristo Morto”, per la prima volta a Torino, in prestito straordinario dal Museo di San Marco di Firenze. Il dipinto, di eccezionale bellezza, raffigura il Cristo, dopo la crocifissione, deposto tra le braccia di Maria. Per rendere il tutto ancora più significativo, l’opera è stata collocata in una posizione particolarmente suggestiva: esattamente sotto la Sindone esposta in Cattedrale. Infine, sarà possibile la salita alla limitrofa Torre campanaria, realizzata nel 1470 e sopraelevata dall’architetto Filippo Juvarra nel 1720.

Museo Diocesano nel Duomo di San Giovanni. Statua di San Pietro (1658 - 1704)  ©Toni Spagone / Realy Easy Star
Museo Diocesano nel Duomo di San Giovanni. Statua di San Pietro (1658 – 1704)
©Toni Spagone / Realy Easy Star

Un’occasione veramente unica, questa, per ammirare da vicino la Sindone, ma anche immergersi nell’arte. 
E proprio per gli amanti dell’Arte Sacra e gli appassionati della storia della Sindone, consigliamo il libro fotograficoLa Sindone ed i Luoghi della Fede in Piemonte”, un viaggio culturale, artistico e religioso tra i principali luoghi di devozione presenti sul territorio.

Un estratto dal libro La Sindone ed i Luoghi della Fede in Piemonte

Un itinerario fotografico tra Abbazie, Sacri Monti, Cattedrali, Santuari e Chiese, fino ad arrivare alle illustrazioni di esposizioni storiche Sindoniche conservate nel Museo della Sindone di Torino. I testi, redatti dal direttore scientifico del Museo della Sindone di Torino e vicedirettore del Centro Internazionale di Sindonologia Gian Maria Zaccone, accompagnano le 148 immagini realizzate dal fotografo Toni Spagone e fanno di questo volume un’opera unica, che saprà decisamente conquistare gli appassionati.

Acquista il volume in formato Epub e Kindle o PDF 

Ricordiamo, inoltre, che il percorso di visita alla Sindone è aperto tutti i giorni dalle 7.30 alle 19.30. La visita è gratuita, ma la prenotazione obbligatoria.

Guarda la Gallery 

Comments

comments

3 Comments