Lucifer: la Fox scommette sul connubio fumetto/serialità

Michele Li Noce –

La Fox centra il bersaglio con una serie a metà fra il soprannaturale e il poliziesco con ottimi attori e una buonissima sceneggiatura. Se non l’avete ancora vista, recuperatela! 

Lucifer-set-visitL’idea per una serie incentrata sul personaggio dei fumetti Vertigo, Lucifer nasce nel 2014 dalla volontà sia della DC Comics che della Fox. La comunione di intenti e la disponibilità dei creatori grafici e letterari di Lucifer ossia, Neil Gaiman e Mike Carey, porta alla produzione di un pilot nel 2015 a cui poi la Fox dà il via libera per una serie completa da 13 episodi (in America la serie è quasi terminata).

Le premesse della serie sono molto semplici: Lucifer Morningstar (Tom Ellis), l’angelo caduto dal paradiso, si stufa della sua condizione e decide di trasferirsi sulla terra seguito dalla fedele Maze, iniziando a vivere come un normale umano, gestendo un locale alla moda di Los Angeles: il “Lux”. Dopo aver assistito a un omicidio, Lucifer conosce Chloe Decker (Lauren German), una poliziotta con qualche scheletro nell’armadio.

lucifer

Lucifer si rende subito conto che il suo fascino diabolico con lei non funziona e affascinato dalla prospettiva di avere a che fare con una umana in grado di resistergli, riesce a diventare un collaboratore fisso della polizia affiancandola nei casi di omicidio che la poliziotta si trova, di volta in volta, a dover risolvere.

La bella Detective Chloe Decker
La bella Detective Chloe Decker

Nel contempo, l’angelo Amenadiel (D.B. Woodside) viene inviato sulla terra da Dio per convincere Lucifer, suo fratello, a riprendere le redini dell’Inferno.

Maze e il suo "capo" Lucifer.
Maze e il suo “capo” Lucifer.

Per il ruolo di Lucifer è stato subito contattato Tom Ellis, ottimo attore gallese dalla perfetta dizione e dall’indiscutibile fascino. Reduce dalla sfortunata esperienza con la serie Rush, Ellis ha accettato subito il ruolo che sembra proprio scritto per evidenziare le sue notevoli capacità attoriali, con un personaggio a tutto tondo che mischia fascino demoniaco a una buona dose di ironia e humor.

Tom Ellis è Lucifer Morningstar.
Tom Ellis è Lucifer Morningstar.

Per il ruolo di Chloe Decker serviva una solida attrice seriale dal fascino e dalla bellezza tali da intrigare persino il capo dei demoni, e la scelta è caduta sulla brava e decisamente bella attrice Lauren German, già apprezzata sia in Hawaii Five-0 che in Chicago Fire e Chicago PD. La German si dimostra un’ottima scelta creando con il suo personaggio quell’aria magica che affascina Lucifer in modo quasi ipnotico. Sempre gustosi e divertenti i loro duetti sui luoghi del delitto in cui la povera Chloe deve porre freno all’esuberante Lucifer che ovviamente lei non crede sia davvero quello che dice di essere.

Lauren German è la detective Chloe Decker.
Lauren German è la detective Chloe Decker.

Comprimari con un ruolo determinante per la trama sono sicuramente Amenadiel l’angelo buono (si fa per dire), che ha il volto di D.B. Woodside, un personaggio freddo e con poche concessioni alla vita terrena che cerca in ogni modo di riportare Lucifer al suo ruolo. Anche in questo caso la scelta ci è sembrata azzeccata e l’attore si cala perfettamente nella logica di un personaggio non semplice, che odia stare sulla terra e che teme di venirne affascinato come Lucifer.

DB Woodside è Amenadiel.
DB Woodside è Amenadiel.

Segnalo anche le ottime prove di Leslie Ann Brandt e Rachael Harris rispettivamente Maze il demone protettore di Lucifer e Linda una psichiatra  che viene ingaggiata da Lucifer, con cui ha un metodo di pagamento per le sedute alquanto originale.

Lesley Ann Brandt è Maze
Lesley Ann Brandt è Maze
Rachael Harris è la psichiatra Kim Martin.
Rachael Harris è la psichiatra Linda Martin.

La serie sfrutta a pieno le potenzialità dei personaggi del fumetto Vertigo aggiungendovi quel tocco di serialità necessario a far funzionare alcuni meccanismi narrativi, che ovviamente fanno differire fumetto da serie TV e il nostro parere è senz’altro molto positivo.

Lucifer non ha nessuna intenzione di tornare all'Inferno.
Lucifer non ha nessuna intenzione di tornare all’Inferno.

La sensazione di trovarci di fronte all’ormai stereotipata coppia lui collaboratore esterno e lei poliziotta tutta d’un pezzo, (già vista in Castle, Forever e più recentemente in Rosewood solo per fare qualche esempio), viene dissipata dalla forza stessa dei personaggi che vanno oltre questa classificazione con storie sempre molto coinvolgenti e interessanti e che sfruttano in modo totale le potenzialità di una vicenda che amalgama bene la parte investigativa con quella prettamente fantastica.

La coppia di protagonisti funziona perfettamente.
La coppia di protagonisti funziona perfettamente.

Anche la Trama orizzontale sembra ben realizzata e capace di reggere il ritmo dei 13 episodi con sempre nuovi e interessanti  sviluppi.

Il nostro consiglio è come sempre quello di guardare il pilot e almeno altri due episodi per farvi un’idea personale del prodotto. Noi la consigliamo senz’altro per la godibilità, la bravura dei protagonisti e anche perché la serie è stata rinnovata di recente per una seconda stagione e considerando il canale che la trasmette, cioè la FOX, la cosa ha quasi del miracoloso.

I due "fratelli" Amenadiel e Lucifer.
I due “fratelli” Amenadiel e Lucifer.

E voi avete già visto questa serie, cosa ne pensate? Aspettiamo i vostri pareri e le vostre opinioni su Lucifer attraverso i nostri canali social.

Comments

comments