Penny Dreadful, va in scena l’horror letterario

Michele Li Noce  –

Arriva dagli USA la nuova serie che rivisita in chiave horror, i maggiori protagonisti classici della letteratura romantica e gotica come Frankenstein e Dorian Gray

Penny Dreadful Creata da John Logan, Penny Dreadful è una serie televisiva statunitense e britannica che sta raggiungendo in patria un grande riscontro di pubblico e critica, diventando il telefilm rivelazione di questa prima parte del 2014.

Ma partiamo dall’origine del nome: le “Penny Dreadful” ovvero le “paure da un penny”, erano pubblicazioni a puntate a bassissimo costo, nate nel XIX secolo nell’Inghilterra Vittoriana, che contribuirono a rendere popolare il romanzo gotico. Destinate prevalentemente alla borghesia impiegatizia o al proletariato e accompagnate per il più delle volte da illustrazioni grossolane, raccontavano infatti, a tinte esagerate e fosche, storie horror o thriller.

In questo thriller psicologico appassionante, ambientato in una Londra vittoriana claustrofobica e senza tempo, il ricco inglese Sir Murray e la sua enigmatica collaboratrice Miss Ives  ingaggiano un famoso pistolero americano in tournee, per fargli da guardia del corpo. Quello che il poveretto non immagina è che i nemici dei due protagonisti non sono esattamente normali banditi o assassini, ma creature vampiresche e demoniache.
La scoperta, nel corpo di uno dei mostri uccisi, di alcuni testi tratti dal libro egizio dei morti, mette in seria difficoltà Sir Murray, alla spasmodica ricerca di Mina, la sua giovane figlia scomparsa, schiava dei voleri di un essere notturno e misterioso.
Tra collaboratori di Sir Murray troviamo Viktor Frankenstein, medico patologo alle prese con la sua ricerca della vita oltre la morte. Miss Ives avrà invece un contatto ravvicinato con Dorian Gray, il tutto racchiuso in questa Londra sospesa tra orrore e realtà.
Inizia così una serie che siamo certi incontrerà il favore degli amanti del brivido e della letteratura romantica e horror.

Interpreti al top a partire da Timothy Dalton (007 Zona pericolo e 007 Vendetta privata) nella parte di Sir Murray, la splendida Miss Vanessa Ives interpretata da una straordinaria Eva Green (Camelot serie tv, 300 l’alba di un impero e Sin city al cinema) e per finire con Josh Hartnett (Pearl Harbour) nella parte del pistolero americano Chandler.
Inizialmente la serie si sarebbe dovuta girare a Londra, ma Showtime, e la produzione, hanno ritenuto più economico e conveniente, girare gran parte delle scene in Irlanda. La prima stagione conterà 8 episodi di circa 55 minuti ciascuna e visti i buoni risultati raggiunti, Showtime ha già annunciato per il 2015, una seconda stagione da 10 episodi.

Vanessa Ives

Concludendo, possiamo ascrivere Penny Dreadful tra le serie consigliatissime, sia per l’idea di raggruppare i tanti mostri letterari nati tra l’ottocento e i primi del novecento, in questa ambientazione Vittoriana elegante e terribile al tempo stesso e per la bravura degli interpreti, perfettamente calati nei ruoli.
In questi ultimi anni con il successo di American horror Story, Walking Dead, Fringe, le serie americane e inglesi strizzano sempre più l’occhio all’horror con buoni risultati di pubblico e consensi critici. L’alta qualità delle produzioni e degli interpreti, definisce perfettamente un filone di show televisivo che sta sempre più prendendo piede, una sorta di Grand Guignol moderno.

Comments

comments

One Comment