Persecuzioni e ossessioni in Go with me

Antonella Cabras –

Il 13 ottobre in sala, distribuito dalla Microcinema, con protagonisti del calibro di Anthony Hopkins e Ray Liotta 

gwme-35x50-low

Scordatevi i film con supereroi, azione a più non posso e battute al vetriolo, con Go With Me siamo su tutt’altro genere. Qualcuno l’ha definito un western moderno e non a torto, visto che gli ingredienti del western ci sono tutti: ingiustizia, vendetta e sceriffi corrotti.

Il regista del film è Daniel Alfredson, svedese e famoso per aver diretto “La ragazza che giocava con il fuoco” e “La regina dei castelli di carta”, tratti dalla fortunata saga “Millenium” (film che hanno fatto conoscere al grande pubblico l’attrice Noomi Rapace).
Sul suo nuovo lavoro, il regista dice: “Sono sempre stato un grande ammiratore di Cuore di tenebra di Joseph Conrad. Per come la vedo io, i nostri eroi si trovano vicini all’oscurità più totale. Ed è per questo che ho deciso di fare il film”.

Lillian, una giovane donna da poco tornata a vivere nella sua città natale, in una comunità di taglialegna ai limiti della foresta, è vittima delle persecuzioni di Blackway, un ex poliziotto diventato un potente criminale, libero di spadroneggiare impunemente in questo luogo ai confini della civiltà. Dopo essere stata abbandonata dagli abitanti, in particolare dallo sceriffo (che le consiglia di lasciare la città), Lillian decide invece di combattere il pericoloso stalker, grazie all’aiuto di un ex taglialegna e del suo giovane assistente, gli unici due uomini tanto coraggiosi (e folli) da mettersi contro Blackway.

dsc08759

Lillian è interpretata da Julia Stiles, ormai riconosciuta come una giovane attrice di talento, che ha partecipato a film e serie tv importanti (Il lato positivo, Dexter), con ruoli di spessore. Nella pellicola è una donna terrorizzata, ma allo stesso tempo decisa a mettere fine al suo incubo che si imbarca in una vicenda forse più grande di lei.

dsc05322

Al suo fianco c’è Anthony Hopkins, qui nei panni di un vecchio che deve fare i conti coi suoi demoni. Teme Blackway, ma vuole a tutti i costi aiutare Lillian, se non altro per far finire una spirale di terrore che coinvolge tutti gli abitanti da troppo tempo.
Il suo aiutante è Nate, un ragazzone con qualche problema ma di buon cuore e disposto ad aiutare Lillian, forse senza capire bene i rischi ai quali andrà incontro. L’attore che lo interpreta è Alexander Ludwig, sicuramente noto al pubblico per il personaggio di Bjorn nella fortunata serie televisiva Vikings.

dsc06936

Il cattivo di turno, il tanto temuto Blackway (nome che da il titolo all’opera in lingua originale), ha il volto di Ray Liotta, un ex uomo di legge, ora spietato e meschino.

Parte fondamentale nel film è l’ambientazione con un paesaggio cupo e freddo che non lascia presagire niente di buono, a rispecchiare l’angoscia che pervade i personaggi.

dsc09927

Go With Me ha un ritmo un po’ lento ma tiene viva l’attenzione dello spettatore. La pellicola è adatta a chi ha nostalgia di un buon vecchio Thriller classico senza particolari scene d’azione.

Comments

comments