“The Zero Theorem” il ritorno di Terry Gilliam al cinema

Antonella Cabras –

Dal 7 luglio le sale italiane accoglieranno il nuovo lavoro del visionario Gilliam, una pellicola fantascientica e distopica ambientata in una società futuristica distribuita dalla Minerva Pictures Group

13565347_10210313081169194_449641195_n

L’Italia ha dovuto aspettare ben tre anni, ma finalmente anche gli spettatori italiani avranno la possibilità di immergersi nel futuro distopico immaginato da Terry Gilliam per The Zero Theorem”. Il film infatti è del 2013, anno in cui fu presentato al Festival di Venezia ma solo ora approda sui nostri schermi.
Quando ho girato Brazil nel 1984, volevo dipingere l’immagine del mondo in cui pensavo stessimo vivendo allora” afferma Gilliam “The Zero Theorem è uno sguardo sul mondo in cui penso di vivere ora. La sceneggiatura di Pat Rushin mi ha intrigato per le molte idee esistenziali racchiuse nel suo divertente, toccante e racconto filosofico”.

13579027_10210313080849186_1200663269_n

La pellicola racconta di un mondo dominato da ossessioni e manie che possono portare gli uomini a isolarsi sempre di più e a perdere ogni contatto umano.

In un mondo futuristico e orwelliano in cui l’umanità è controllata dal potere delle corporazioni e da ‘uomini videocamera’ che rispondono alla losca figura nota solo con il nome di Management, il genio informatico Qohen Leth (Christopher Waltz) vive recluso all’interno di una ex cappella distrutta dalle fiamme. Eccentrico, solitario e afflitto da angoscia esistenziale, Qohen da tempo lavora su un misterioso progetto – il Teorema Zero – volto a scoprire lo scopo della vita, qualora ne esista uno. Il suo lavoro e il suo isolamento sono a volte interrotti dalle visite della sensuale e vistosa Bainsley (Mélanie Thierry) e dell’adolescente prodigio Bob (Lucas Hedges). Sarà grazie a una delle invenzioni di quest’ultimo che Qohen affronterà un viaggio all’interno delle dimensioni nascoste della sua anima, dove si nascondono le risposte che sia lui che Management stanno ricercando per provare o confutare il Teorema Zero.

13607732_10210313080609180_1919305584_n
Siamo tutti isolati, viviamo la realtà attraverso degli schermi. Viviamo insomma in un mondo virtuale, in cui ci sembra di guardare tutti le stesse cose, di condividere molto ma non ci si rende conto di quanto ci si isoli ancora di più.

13566126_10210313080489177_1614564692_nGilliam guarda al nostro mondo super tecnologico, lo proietta in un futuro alquanto ambiguo e per niente roseo, ci aggiunge il carattere del controllo assoluto già visto in Orwell e delinea un protagonista agorafobico e tuttavia intenzionato a sapere se la sua vita abbia davvero senso.
Speriamo sia diverso da qualsiasi film che abbiate visto di recente” dice ancora Gilliam “Niente zombie, niente crociati con il mantello, niente astronavi aliene”.

Un film, insomma, che aggiunge un nuovo e grande tassello alla carriera artistica di questo eclettico regista. Assolutamente da non perdere!

Comments

comments