Torino Spiritualità, 10 anni e un Cuore Intelligente

Francesca Palumbo –

Dal 24 al 28 settembre il Circolo dei Lettori coordinerà la decima edizione di Torino Spiritualità, l’evento annuale che dal 2005 pone al centro l’introspezione umana e attira migliaia di persone da ogni area d’Italia

Logo Torino Spiritualità 2014 - Cuore Intelligente

Anche quest’anno Torino Spiritualità si svilupperà nell’arco di cinque giorni, dal 24 al 28 settembre, in cui letture, dialoghi e lezioni permetteranno al pubblico di riflettere sulla tematica del “Cuore Intelligente”, un ossimoro apparente in una società dove la ragione non sembra riconducibile ai sentimenti. Eppure la decima edizione di Torino Spiritualità punta proprio a rompere questi schemi e a spiegare il delicato equilibrio “tra cuore e testa” che costituisce, di fatto, lo sforzo spirituale dell’umanità.

La tematica del Cuore Intelligente si ricollega ad una preghiera del Re Salomone a Dio, tratta dal “Libro dei Re”: il sovrano chiedeva se avrebbe mai potuto avere un cuore dotato di intelligenza. Questo quesito di biblica memoria ispira l’intera edizione 2014, che diviene un tentativo di rispondervi attraverso tre vie fondamentali, l’equilibrio, l’attenzione per l’altro e la capacità di meravigliarsi di fronte alla diversità.

Il programma, che prevede 140 incontri, 40 location per appuntamenti, 35 associazioni ed enti coinvolti, nonché 150 voci da tutto il mondo, sarà utile per confrontare tra loro culture e idee differenti. La collaborazione tra enti pubblici e privati, adoperando una fortunata sinergia che nella Regione Piemonte da anni ormai promuove il rilancio culturale, sarà il collante ideale per un progetto di riflessione che, ormai per il decimo anno consecutivo, si spera possa essere l’occasione per riflettere sui temi della contemporaneità.

Nonostante l’inizio del festival sia fissato per mercoledì 24 settembre, sono stati programmati diversi eventi di anteprima: nel week end del 20 e 21 è il turno delle “Camminate Spirituali”, un progetto proposto dalla Compagnia di San Paolo in collaborazione con “Dislivelli” e “Torino e le Alpi”, che prevede una quota di partecipazione di 15 Euro; nel medesimo fine settimana si terrà “Mindfullness, per una consapevolezza di sé”, workshop dedicato alla meditazione al costo di 35 Euro (ridotto a 30 per gli Amici di Torino Spiritualità); in ultimo, martedì 23, è prevista al Teatro Regio alle 21.30 l’Anteprima del festival con lo spettacolo di danza e musica “Noureddine Khourchid e i Dervisci Rotanti di Damasco”, il cui costo varia dai 35 ai 20 Euro a seconda della posizione in sala.

Il programma, ricco di lezioni e dialoghi, cicli tematici, seminari, mostre e spettacoli dal vivo, è disponibile dettagliatamente con date, costi e location sul sito dell’evento.

In tutta la programmazione, un momento che merita di essere evidenziato è la notte bianca prevista per la sera di sabato 27 presso il quartiere di San Salvario a partire dalle 21.00. La Notte Bianca della Spiritualità sarà un’occasione unica per i torinesi, per esprimere attraverso la celebrazione della musica, dell’arte e della letteratura, le loro similitudini e diversità culturali e religiose, in un quartiere in cui il sincretismo è particolarmente accentuato.

Questa decima edizione del progetto Torino Spiritualità dunque, si configura come un ambizioso tentativo di riflettere sull’attualità a livello spirituale e mentale, dando spazio a ogni cultura e a ogni credo religioso senza perdere di vista l’importanza del ragionamento e dell’equilibrio.

Guarda la gallery e scopri gli ospiti di quest’edizione

Comments

comments