Tornano in sala gli “Acchiappafantasmi” con il reboot tutto al femminile di Ghostbusters

Antonella Cabras –

Arriva il 28 luglio nelle sale italiane distribuito dalla Warner Bros tra tante polemiche e finalmente qualche sostenitore

GB_140x200_LK2

Sono passati ben trent’anni da quando gli Acchiappafantasmi hanno raccolto uno straordinario successo in tutto il mondo con due film all’attivo, tantissimi gadget e cartoni animati dedicati. Il primo franchise è tutt’ora molto amato ed è forse per questo che molti hanno storto il naso di fronte alla prospettiva di un reboot con, questa volta, eroi tutti al femminile.
Ebbene si, i “Ghostbusters” in questione sono delle donne agguerrite e molto divertenti. Il regista Paul Feig, infatti, ha riunito quattro tra le comiche più popolari del momento: Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Kate McKinnon, Leslie Jones e a loro ha unito Chris Hemsworth nei panni del segretario Kevin Beckman.

The Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Holtzmann (Kate McKinnon), Erin (Kristen Wiig) and Patty (Leslie Jones) inside the Mercado Hotel Lobby in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.
The Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Holtzmann (Kate McKinnon), Erin (Kristen Wiig) and Patty (Leslie Jones) inside the Mercado Hotel Lobby

A chiudere la questione sui nuovi personaggi del film sono stati Ivan Reitman, regista del primo fortunato film e Dan Aykroyd che, come tutti ricordiamo, era tra i protagonisti della mitica pellicola del 1984. “La cosa veramente innovativa dell’idea di Paul trascende dal genere dei protagonisti – dice Reitman– “È piuttosto sull’amicizia di quattro personaggi particolari, e sulle loro straordinarie gesta“.

La trama è presto detta:
Abby e Erin sono una coppia di scrittrici semi sconosciute che decidono di pubblicare un libro sui fantasmi. La loro tesi consiste nell’affermare che questi sono assolutamente reali. Tempo dopo Erin ottiene un prestigioso incarico come docente della Columbia University. Quando il libro sugli spettri, ormai dimenticato, ricompare, diventerà lo zimbello della facoltà e sarà costretta a lasciare il lavoro. La sua credibilità è persa ed Erin decide a quel punto di riunirsi ad Abby aprendo una ditta di acchiappafantasmi. Scelta che si rivela vincente: Manhattan è invasa da una nuova ondata di spettri e non ci sarà altro da fare per il team che dargli la caccia.

The Ghostbusters Holtzmann (Kate McKinnon), Patty (Leslie Jones), Erin (Kristen Wiig), Abby (Melissa McCarthy) with their receptionist Kevin (Chris Hemsworth) in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.
The Ghostbusters Holtzmann (Kate McKinnon), Patty (Leslie Jones), Erin (Kristen Wiig), Abby (Melissa McCarthy) with their receptionist Kevin (Chris Hemsworth)

Volevo che il film fosse ambientato nel mondo di oggi, un mondo che non ha mai provato l’esistenza di fantasmi” – dice Feig – “Le nostre ‘Acchiappafantasmi’ hanno dedicato le loro vite a dimostrare scientificamente che i fantasmi esistono, ma non vengono credute, perché non c’è nessuna prova fisica a dimostrazione della tesi. Ma quando finalmente riescono a scorgere i fantasmi che aspettavano da sempre, vogliono dimostrare la fondatezza della loro eterna missione. Questo è l’obiettivo comune, e si completano a vicenda“.

Abby (Melissa McCarthy) with Kevin (Chris Hemsworth) who came in to the Ghostbusters headquarters looking for a job in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.
Abby (Melissa McCarthy) with Kevin (Chris Hemsworth) who came in to the Ghostbusters headquarters looking for a job

Ovviamente è stato molto importante scegliere le attrici giuste per dei ruoli iconici come quelli dei “Ghostbusters”. Il regista è partito da Melissa McCarthy per il ruolo di Abby, ormai famosissima e apprezzata attrice comica di successo. “Abby ha sempre creduto ai fantasmi” – dice McCarthy – “Non le importa se le persone la prendono in giro. Non le importa se nessun altro ci crede. Non le importa che la gente pensa che sia pazza. Continua a credere nel paranormale. Adoro il fatto che sia rimasta ferma nelle sue convinzioni malgrado tutto“.

Erin (Kristen Wiig) in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.
Erin (Kristen Wiig)

Ad affiancarla nei panni della sua amica Erin non poteva che esserci Kristen Wiig, già co-protagonista con l’attrice di “Le amiche della sposa”; il feeling tra le due è una delle cose che salta subito agli occhi.

Patty (Leslie Jones) in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.
Patty (Leslie Jones)

La chimica tra le attrici si estende anche alle altre due protagoniste del film, ossia Kate McKinnon e Leslie Jones rispettivamente nei panni di Jillian e Patty. Jillian è una tipa fuori dagli schemi, stramba e provocatrice, mentre Patty è l’intellettuale del gruppo che studia a fondo il paranormale ed è grazie a lei che il pubblico può capire maggiormente le vicende narrate, perché Patty si fa le stesse domande che si farebbe una persona normale alle prese con eventi sovrannaturali.

The Ghostbusters new receptionist Kevin (Chris Hemsworth) in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS
The Ghostbusters new receptionist Kevin (Chris Hemsworth)

Come tutti sicuramente ricordano, gli Acchiappafantasmi avevano una segretaria e ovviamente anche le nostre quattro eroine hanno un loro segretario, un tipo belloccio e non molto brillante interpretato da Chris Hemsworth che qui ha la possibilità di sfoderare le sue doti comiche. “Kevin è un ragazzo un po’ ottuso” – dice Hemsworth del suo personaggio – “È pieno di entusiasmo ed ambizioso ma totalmente ingenuo, ed ha una visione della realtà tutta sua. È divertente interpretare una persona completamente inconsapevole“.

The Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Holtzmann (Kate McKinnon), Erin (Kristen Wiig) and Patty (Leslie Jones) in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.
The Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Holtzmann (Kate McKinnon), Erin (Kristen Wiig) and Patty (Leslie Jones)

Per quanto riguarda le tute e gli zaini protonici, ci sono tutti, quasi uguali a quelli del film dell’84. “L’evoluzione dello zaino protonico è di per sé un esempio” – riferisce la McKinnon – “In principio è un prototipo che si evolve poi in una macchina di protoni di prim’ordine. Si può davvero notare il progresso tecnologico frutto dei Ghostbusters e dell’ingegno di Holtzmann”. Il regista ci teneva affinché la tecnologia sembrasse realistica e creata in laboratorio, tant’è che sono stati interpellati dei fisici del MIT per dei consigli tecnici.

Slimer in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.
Slimer

Ovviamente non poteva mancare Slimer, il mitico fantasma verde tanto amato dai fan e ricostruito in CG per l’occasione.

Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Erin (Kristen Wiig), Holtzmann (Kate McKinnon) and Patty (Leslie Jones) surrounded by ghosts in Times Squares in New York in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.
Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Erin (Kristen Wiig), Holtzmann (Kate McKinnon) and Patty (Leslie Jones) surrounded by ghosts in Times Squares in New York.

Gli elementi per un film di successo ci sono tutti e anche per non far rimpiangere l’originale. L’idea è azzeccata perché invece di fare una copia modello della pellicola del 1984, Feig e i suoi collaboratori hanno deciso di reinventare il mondo dei “Ghostbusters” senza tradire lo spirito del film e lasciando intatta la vena umoristica tipica degli Acchiappafantasmi. Il film non delude e i nostalgici, guardando la pellicola senza pregiudizi, potranno sicuramente apprezzare questa nuova versione moderna e al femminile.

Comments

comments