Un Natale coi fiocchi a Torino

Giulia Porzionato – 

Iniziano oggi in città i festeggiamenti dedicati al Natale con tanti eventi dedicati ad adulti e piccini

invito inaugurazione natale 2014_defPrimo dicembre, a Torino si inizia a respirare la magia del Natale. Le luci d’Artista e le vetrine dei negozi decorate, creano un’atmosfera unica che fa quasi tornare bambini. E proprio oggi inizia la quarta edizione di “Un Natale coi fiocchi”, evento che animerà la città per tutto il periodo natalizio, con appuntamenti dedicati agli adulti ma anche ai più piccini. Si inizia alle 17.30, quando in Piazza Castello verrà inaugurata la manifestazione, con l’accensione di un maestoso Albero di Natale di luce alto 18 metri, realizzato con il sostegno della Banca Nazionale Europea. Al suo fianco sarà allestita una casetta dove tutti, ma soprattutto i più piccini, potranno scambiarsi doni, leggere favole e riflettere sul significato delle feste. Grazie infatti a un’iniziativa della Caritas Diocesana di Torino, i bambini potranno infatti donare dei giocattoli in buono stato a favore di bimbi più bisognosi e in segno di ringraziamento per l’importante gesto, ricevere a propria volta un regalo. All’accensione dell’Albero seguirà l’apertura di due caselle del fiabesco e suggestivo Calendario dell’Avvento (realizzato dal Teatro Regio di Torino sui bozzetti di Emanuele Luzzati con disegni e progetto artistico di Lastrego&Testa Multimedia) e per concludere in allegria alle 18.15 è prevista l’inaugurazione del 13° Festival Internazionale del Teatro di Strada, che vedrà protagonista Andrea Fidelio con uno spettacolo di equilibri, giocoleria e beat box.

Albero - bassaDurante il mese, gli appuntamenti sotto l’Albero sono tanti e tutti a misura di bambino: il 13, 20 e 24 alcuni esperti spiegheranno ai più piccoli che l’economia non è una cosa solo da adulti, grazie agli strumenti realizzati dalla “Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio”, per imparare insieme i concetti di risparmio, spreco e sostenibilità. L’8, 13, 20 e 24 verranno proposti quattro momenti di spettacolo con i gruppi della Arcidiocesi di Torino, per stare insieme nel pieno spirito natalizio e far conoscere alcune delle realtà del volontariato che operano in città. In collaborazione con il Circolo dei lettori invece l’8, il 14 e il 21, sono previsti tre pomeriggi di lettura delle più belle favole di Natale tra cui “Le più belle lettere scritte a Babbo Natale”, “Il pianeta degli alberi di Natale” e “Le avventure del piccolo Babbo Natale”. Nei fine settimana, nei giorni di festa e la vigilia di Natale, dalle ore 11.00 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.00, Babbo Natale accoglierà i bambini per fare le fotografie e insegnare che è ancora più bello fare un regalo piuttosto che riceverlo.  

Da Piazza Castello le iniziative si espandono in tutta la città con percorsi tematici, partendo da un classico natalizio senza tempo, il meraviglioso Presepe del Maestro Emanuele Luzzati, allestito nella suggestiva cornice del Borgo Medievale dal 6 dicembre. Il suggestivo allestimento darà vita a un gioco di figure illuminate che si rincorrono tra portici, cortili e prati del Borgo. Se l’atmosfera natalizia vi fa venire voglia di ballare, nessun problema! grazie a “Quando la banda passò” sarà possibile ascoltare Bandakadabra, Girlesque, A Steam Jazz band, Large Street Band e Nema Problema Orkestar in un percorso nel centro città accompagnato da musica balcanica, funky, rock e burlesque (6,13,20,27 dicembre – 3 gennaio).

Ancora note musicali con il percorso “Il Natale della musica sacra“( 5,12,19,26 dicembre – 2 gennaio), in cui, in alcune delle più belle chiese della città si potranno ascoltare le musiche del Natale dalle composizioni del ‘500 e del ‘600, con performance suggestive ed emozionanti, dallo spiritual al gospel, ripercorrendo la storia della musica d’ispirazione sacra. Si conclude con la musica con “Sulle arie del Natale“, a cura di Feniarco. Una grande festa popolare, dal 26 al 28, che intende coinvolgere cittadini e turisti, in cui, grazie alla formula dell’Open Singing, il pubblico diventerà protagonista, trasformando Piazza Castello e le vie del centro in uno straordinario teatro di voci.

JFJ_banner_2014Dalla musica si passa al Festival del Teatro di Strada con “Le strade di Natale”, dal 5 all’8 dicembre grazie a cui le vie della città saranno trasformate in un palcoscenico a cielo aperto che vedrà susseguirsi le destrezze dei giocolieri, le gag del cabaret, gli acrobati e anche un incredibile show a base di bolle di sapone giganti. Dal 19 al 21 ecco “La magia del Natale“, in cui la vera magia sarà protagonista in una straordinaria occasione per i grandi e soprattutto per i più piccoli per incontrare una disciplina che fa dell’incanto un’arte teatrale. Muvix Europa e il Circolo degli Amici della Magia, offriranno quindi un suggestivo percorso dedicato all’illusionismo e alla prestidigitazione.

In attesa di Torino Capitale Europea dello Sport 2015 sarà dato risalto particolare anche a questo aspetto con “il Natale dello sport” dal 12 al 14 dicembre. In questo percorso i ginnasti della FLIC Scuola di Circo daranno il vita a uno spettacolo di trapezisti e coreografie al suolo, mentre le Poesie Aeree di Maurizio Puato accompagneranno il volo di 250 aerei di carta per una suggestiva danza verticale che lascerà tutti con il fiato sospeso. Inoltre le vie del centro accoglieranno performance corali ispirate dalla forza emotiva delle antiche immagini sportive e Piazza Castello sarà un palco d’eccezione per tre serate all’insegna di arte, cultura e sport.

Il Natale a Torino è anche tradizione e dal 4 al 23 dicembre torna il classico e amatissimo Mercatino di Natale a Borgo Dora, per un caleidoscopio di oggettistica  e specialità culinarie tipiche di produttori enogastronomici provenienti da varie regioni italiane e dall’estero. Cibo e manifattura si uniscono ad alcuni eventi culturali, come il Museo dei Presepi, una mostra di circa 250 presepi provenienti da tutto il mondo e un’inedita Natività elettromeccanica dal titolo “Passione-Presepe tra fantasia e immaginazione”, con 35 personaggi in movimento posta su una superficie di 24 mq. In piazza Carlo Alberto ritorna la magica atmosfera della pista di pattinaggio su ghiaccio fino al 22 febbraio, un’esperienza unica, arricchita da momenti di animazione, spettacolo e intrattenimento. I festeggiamenti continuano nel 2015 con le tradizioni natalizie a cura della Rete Italiana di Cultura Popolare e dal 3 al 6 gennaio l’autentica atmosfera originaria delle feste natalizie ritornerà attraverso i quintetti di ottoni, i balli occitani e del basso Piemonte, il teatro popolare delle marionette e gli strumenti musicali tradizionali come le zampogne.

Insomma, a Torino è proprio previsto un Natale coi fiocchi!

Comments

comments