Viaggio nei misteri dello Spazio con Interstellar

Antonella Cabras-

Prepariamoci ad andare oltre i confini della realtà col nuovo film di Christopher Nolan, Interstellar, distribuito dalla Warner Bros e in uscita  oggi nelle sale italiane

interstellar-posterEsce oggi Interstellar, il nuovo attesissimo film di Christopher Nolan distributo da Warner Bros. Bisogna dirlo, mai lavorazione di un film fu più complicata e misteriosa. Il progetto comincia nel 2006 e tutto fa pensare che Spielberg dirigerà un film di fantascienza basato su un trattato scritto dal fisico teorico Kip Thorne che parla del viaggio tra sistemi solari tramite un wormhole. Nel corso degli anni il progetto non va avanti, finchè nel 2013 la Warner Bros decide di affidare a Christopher Nolan la regia del film, il quale scrive la sceneggiatura assieme al fratello, Jonathan, con la supervisione di Thorne. Per motivi di sicurezza e di privacy, il progetto è stato filmato col titolo di lavorazione Flora’s Letter e il 13 dicembre dell’anno scorso esce il primo trailer ufficiale.

interstellar_a (1)In un punto imprecisato del futuro, forse non così lontano, la Terra è sconvolta da drastici cambiamenti climatici che hanno fortemente danneggiato l’agricoltura. Solo il granturco è ancora in grado di crescere e un gruppo di scienziati decide di intraprendere un viaggio in altre dimensioni per trovare il luogo più adatto nel quale coltivare e ridare così speranza al pianeta. Il viaggio spaziale si dovrà attuare attraverso un wormhole (ossia un cunicolo spazio-temporale) e porterà in un luogo che trascenderà tutti i limiti della conoscenza scientifica.

Interstellar è uno dei film più attesi dell’anno, per vari motivi. Prima di tutto, la garanzia che al timone vi sia Nolan, regista visionario molto apprezzato sia dal pubblico che dalla critica e già consolidato grazie alla bellissima trilogia de Il cavaliere oscuro, lo spettacolare The Prestige e l’onirico InceptionLa pellicola sci-fi vede un cast stellare veramente degno di nota: Matthew McConaughey (fresco vincitore del premio Oscar nel 2014 come miglior attore protagonista per Dallas Buyers Club) è Cooper, un astronauta distrutto da un incidente avvenuto durante la sua ultima missione spaziale e che, dopo la morte della moglie, si occupa di una fattoria di mais assieme ai figli Murph e Tom e il suocero (interpretato da John Lithgow). Un ruolo che ha molto provato McConaughey, che si è allenato duramente per un personaggio molto complesso. “Ci ho pensato, mi chiamassero per una missione salva-Terra, avrei pure io quel coraggio“, afferma con convinzione l’attore, per poi aggiungere scherzosamente, “se questo Pianeta merita di essere salvato? Certo, è il migliore dei mondi che conosco!

interstellar_aJessica Chastain interpreta Murph, che vedremo pian piano crescere nel corso della vicenda, perché mentre nello spazio passano solo poche ore, sulla Terra trascorro interi decenni. Mentre Cooper decide di intraprendere un viaggio che probabilmente sarà di sola andata, sua figlia diventa un’astrofisica in un mondo ormai flagellato dalla scarsità di cibo e da continue tempeste di polveri.

Il cast comprende altri grandi attori come Anne Hathaway (del suo personaggio non si sa molto se non che risulta troppo seria e suscettibile, a detta della stessa attrice), Casey Affleck, il due volte premio Oscar Michael Caine (già presente in varie pellicole di Nolan) e Matt Damon, il quale appare solo in una piccola parte.
Della trama non si sa molto altro, vista anche la riservatezza con la quale si muovono regista e produttori del film, ma il tema dello spazio è un argomento che attira pubblico e critica, come si può accertare dal recente successo di Gravity che ha portato a casa ben sette Oscar.
Come non ricordare d’altronde un capolavoro della fantascienza come 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, pellicola caposaldo del genere sci-fi al quale Nolan fa l’occhiolino col suo Interstellar?

Un altro punto sicuramente a favore è la colonna sonora a cura dell’ormai celebre Hans Zimmer, che ha già collaborato con Nolan per le musiche della trilogia di Batman e di Inception.

o-JESSICA-CHASTAIN-INTERSTELLAR-facebookIl film affronta un tema molto attuale, ossia il cambiamento drastico e continuo del clima e le sue conseguenze sull’ecosistema terrestre. Nolan crea un kolossal hollywoodiano sui generis, molto realistico, riuscendo a tradurre argomenti non certo di facile comprensione, quali idee scientifiche e matematiche per un pubblico di non esperti. Il regista dichiara: “La cosa più importante è divertire la gente, seguire il viaggio emotivo dei personaggi. Ci sono tanti passaggi complicati nel film, alcune delle cose di cui parliamo non le capisco nemmeno io, abbiamo avuto bravissimi consulenti e cercato di essere più vicini possibile alla realtà astrofisica, ma alla fine quello che conta è divertire”.

Qualche critica è arrivata per quanto riguarda la lunghezza del film (169 min), giudicata un po’ troppo eccessiva per una pellicola già di per sé abbastanza complicata, ma il tempo passa sicuramente molto veloce grazie alle performance dei validi attori e delle continue sorprese della trama.

Il film è una vera esperienza visiva e il consiglio è di vederlo possibilmente nella versione nei cinema IMAX, essendo girato in gran parte in 70mm e offrendo un’immagine più luminosa e chiara, con una risoluzione tre volte superiore ai formati di proiezione standard. Nolan evita il 3D e punta sempre sul formato IMAX ad alta risoluzione, girando sulla cara vecchia pellicola, ancora non completamente sostituita dal digitale.

Un viaggio imperdibile per tentare di salvare l’umanità andando oltre i limiti, preparatevi dunque e allacciate le cinture e come recita il cartellone pubblicitario, Go further!

Comments

comments