Amore e letteratura: quando quello che conta non è il lieto fine

Paola Boni –

Le coppie più famose della letteratura spesso non sono quelle che portano a un lieto fine. Ecco quindi una classifica delle storie d’amore più tragiche e amate dell’universo letterario

relief_metal_wall_plate

San Valentino è la festa dedicata a tutte le coppie, una celebrazione dell’amore per tutti quelli che, almeno una volta l’anno, hanno bisogno di una buona dose di romanticismo. Anche la letteratura, sia classica che moderna, ha contribuito ad alimentare l’ideale di amore perfetto e romantico che molti, soprattutto tra le ragazze, desiderano raggiungere. Spesso però ci si dimentica che non tutte queste storie d’amore ottengono il tanto desiderato lieto fine.

Ecco quindi una piccola classifica che mostra quanto spesso e volentieri le coppie più famose della letteratura sono proprio quelle che non sempre sono quelle del “vissero felici e contenti”:

5) Lancillotto e Ginevra

cover1La più bella storia d’amore del ciclo arturiano quella tra Ginevra, moglie di Re Artù e di Lancillotto, il più valoroso tra i cavalieri del re, una storia che però si basa appunto sul tradimento e la tragedia. Simbolo dell’amor cortese medievale, dell’amore capace di nobilitare il cuore del cavaliere pronto a difendere la propria dama, la loro storia impossibile è destinata non solo a minare profondamente le basi del regno di Camelot, ma anche a consumarsi in tragedia con la morte della stessa Ginevra e l’isolamento di Lancillotto che passerà i suoi ultimi anni come monaco eremita.

4) Jay Gatsby e Daisy Buchanan

Mattioli_Fitzgerald_Grande_GatsbyLa storia di Gatsby e Daisy, al centro del romanzo di Fitzgerald “Il Grande Gatsby”, è sicuramente tra le più romantiche della storia della letteratura. Povero e senza molte prospettive, Gatsby decide infatti di allontanarsi dal suo grande ed eterno amore per poter ottenere abbastanza potere e denaro da riuscire a dare all’amata la vita che lei desidera e merita. Quando si ritrovano dopo tanti anni la loro storia riprende con la stessa intensità e passione… almeno fino a quando Daisy non decide che, rispetto a un uomo che è pronto a sfidare tutto e tutti per lei, è meglio tenersi un marito mediocre e traditore (ma molto, molto ricco).

3) Rhett Buler e Rossella O’Hara

img1La coppia protagonista del romanzo “Via col Vento” di Margaret Mitchell è l’emblema del classico tira e molla tra innamorati, un attrarsi e respingersi che ha affascinato ed emozionato milioni di lettori innamorati. Un amore, il loro, segnato da una tragedia (la perdita della loro bambina per una caduta da cavallo), ma soprattutto minato dall’egoismo di Rossella che per tutto il romanzo continua a portare avanti la sua infatuazione per Ashley Wilkes. Ovviamente solo alla fine la protagonista si renderà conto che è Rhett l’unico vero amore della sua vita, ma dopo tanto dolore e tanta pazienza lui “francamente se ne infischia”.

2) Aragorn e Arwen

anelliNonostante si vedano insieme in una sola scena ne “Il Signore degli Anelli” di J.R.R. Tolkien, questa coppia è per molti il simbolo dell’amore puro che vince sul male, quello che dopo mille peripezie arriva al suo meritato lieto fine. Pur apparendo prevalentemente nelle appendici del romanzo, è proprio l’elfa e il suo amore per lei a spingere Aragorn a compiere il suo destino e ad animarlo in ogni sua azione rendendola così un personaggio chiave dell’intera opera. Quando ormai la loro separazione sembra inevitabile, poi, ecco che il bene trionfa sul male e il re degli uomini può finalmente ricongiungersi e sposare l’amata per poi vivere con lei una vita di felicità. Un bellissimo lieto fine, ma piuttosto amaro se si considera che l’elfa sarà costretta a guardare l’uomo amato invecchiare e morire per poi trascorrere i suoi ultimi giorni nel dolore fino al momento in cui non si lascerà morire a sua volta, rinunciando così per sempre all’immortalità della sua gente.

1) Romeo e Giulietta

71ufRtcCTjL._SL1266_-591x1024Romeo e Giulietta, protagonisti dell’omonima tragedia di Shakspeare sono senza ombra di dubbio il simbolo dell’amore intenso, puro e romantico. Sono l’ideale di tutte le ragazze che sognano il grande amore e l’immagine degli innamorati dediti interamente l’uno all’altra. L’amore perfetto, se non si considera il fatto che è costantemente ostacolato dalle due famiglie rivali e che si conclude con un amaro duplice suicidio.

Ma allora perché queste coppie hanno incantato e fatto sognare migliaia e migliaia di innamorati? Forse perché in fondo non è il lieto fine che conta, ma il percorso che trascina il lettore a immergersi in quell’amore intenso e passionale che molti sognano di avere, ma che spesso si trova solo tra le pagine dei libri.

Comments

comments